Alfa Romeo RZ, una della Alfa più rare

È una delle Alfa più rare mai prodotte dalla Casa del Biscione. Sorella della SZ (Sprint Zagato), l’Alfa Romeo RZ (Roadster Zagato) ha in comune solo la zona anteriore e la coda con la versione coupé. L’ultima Alfa a trazione posteriore prima del lancio della 8C Competizione è stata commercializzata in poco meno di 300 esemplari e in tre colori diversi: nero, giallo e rosso.

 

Caratteristiche
L’Alfa Romeo RZ era equipaggiata con un V6 da 3.0 litri, ereditato dalla 75 Quadrifoglio Oro, in grado di erogare 210 CV. Scatto da 0 a 100 km/h in quasi otto secondi, con una velocità massima di circa 230 km/h. Adottava le stesse soluzioni meccaniche della SZ, anche se il peso di 1.380 kg (maggiore di oltre 120 kg rispetto alla coupé) ne mortificava maggiormente le prestazioni. Le caratteristiche tecniche derivavano da quelle del prototipo ES30 (Experimental Sportscar 3 litre), presentato al Salone di Ginevra nel 1989: sospensioni anteriori a quadrilatero, ponte De Dion dietro, trazione posteriore con il classico schema transaxle Alfa Romeo (contraddistinto dal cambio a cinque rapporti al posteriore e dalla disposizione dei componenti dell’impianto frenante del retrotreno a ridosso della scatola cambio-differenziale).

 

Mercato
Prodotta dal 1992 al 1993, l’Alfa Romeo RZ era un’auto per chi voleva essere anticonformista, dalle forme particolari e dalle prestazioni non proprio da supercar. Anche per questo non riuscì a fare breccia nel cuore degli appassionati, faticando sul mercato. Nonostante la fine della produzione, rimase a lungo in listino per le difficoltà di vendita degli esemplari costruiti.

Pubblicato il: 2016-12-12 00:00:00 - Autore: Infomotori