Ferrari 250 GT SWB California Spider ritrovata in Francia assieme ad altre auto storiche di enorme valore

Ha dell’incredibile la storia che si è svolta nel paesino francese Echire che fino ad oggi era noto per il burro, ma che ha rivelato un grandissimo tesoro. Gli esperti della casa d’aste Artcurial si sono messi a cercare tra i vecchi capannoni di Rogert Baillon, imprenditore di una ditta di trasporti che sognava di aprire un museo di auto d’epoca, ma che sfortunatamente dovette vendere i suoi modelli d’auto quando la sua azienda fallì e lui cadde in disgrazia.

Al momento della vendità però, mancavano all’appello i gioielli a motore che oggi sono stati ritrovati dall’equipe della casa d’aste: fra le altre, la Ferrari 250 GT SWB California Spider appartenuta ad Alain Delon, che è stata valutata fra i 9,5 e i 12 milioni di euro, per passare alla Maserati A6G Sport Frua del 1956 che come valutazione si aggira tra gli 800 mila e il milione e 200 mila euro. La Ferrari di Delon era appartenuta precedentemente a Gérard Blain e poi finita nel garage di Baillon. E' stata ritrovata coperta di giornali, come se si trattasse di qualche vecchio mezzo in disuso. In tutto le vetture sono sessanta, tra cui anche una Bugatti Type 57 Ventoux, una serie 1 Facel Vega Excellence, una Delahave Coupé Chauffeur ed addirittura una Talbot Lago T26 cabriolet Saoutchik che era stata del Re d’Egitto Faruk

Ora le bellissime auto d’epoca verranno portate a Parigi per essere battute all’asta il 6 febbraio, in occasione del Salone del Retromobile. Probabilmente questo sarà l’ultimo ritrovamento di auto da sogno scomparse misteriosamente. Una collezione così, dice il responsabile di Artcurial, non si vede dai tempi della Collezione Shlumpf a Mulhouse, e pensiamo che non si rivedrà più. Insomma Ferrari, Maserati Bugatti e altre fantastiche vetture escono da un garage di campagna dopo 50 anni dall’ultima volta, e presto troveranno qualcuno che se ne prenderà cura.

Pubblicato il: 2016-12-12 00:00:00 - Autore: Infomotori