Ferrari Antares II una barca da corsa firmata Ferrari

Nella storia della Ferrari non ci sono solo auto mitiche, alcuni infatti non sanno che tra queste si possono annoverare anche barche da corsa monoposto e una di queste è la Ferrari Antares II. Ideata da Guido Abbate, famoso costruttore di barche da corsa negli anni ‘50, l’Antares II è sicuramente un pezzo di storia dell’automobilismo. dotato di un motore di 2800cc a quattro cilindri Squalo modificato, come quello usato nella Ferrari da corsa del 1950 di Formula 1.

Dotato di un motore di 2800cc a quattro cilindri Squalo modificato, come quello usato nella Ferrari da corsa del 1950 di Formula 1 è stata valutata tra i 400.000 e 500.000 euro e la sua particolarità è la sua inicità. Infatti potrebbe essere l’unico esemplare rimasto di costruzione Abbate con motore Squalo.

Ma non è la sola, infatti oltre all’Antares II, un'altra monoposto ancora più famosa fa parte della storia Ferrari è l’Arno XI, un mix perfetto tra una Ferrari da Gran Premio degli anni ’50 e la bellezza e la semplicità degli idroplani di quell’epoca.

Progetto di un altro genio italiano, l’ingegnere Achille Castoldi, amico dei piloti Ferrari, Alberto Ascari e Luigi Villoresi. La messa a punto fu seguita negli stabilimenti di Maranello e sul lago d’Iseo sotto la guida dall’ingegnere Gioacchino Colombo, valente tecnico del Cavallino e del pilota.  Enzo Ferrari nel corso del 1952 fece sviluppare una versione biturbo dello stesso motore usato sulla 375 F1 campione del mondo nel 1951 con Gonzales, un Ferrari V12 di 4,5 litri di cilindrata che raggiungeva una potenza di oltre 505 cavalli a 6 mila giri.

Un pezzo unico nella storia unica del Cavallino che il 15 ottobre, sul Lago d’Iseo, batté il record, tutt’ora imbattuto, della categoria 800 Kg con una velocità sul chilometro lanciato di 241,70 km/h.

Pubblicato il: 2016-12-12 00:00:00 - Autore: Infomotori