Lancia Delta Integrale, storia di uno dei capolavori dell'automotive

La Lancia Delta Integrale è una delle auto da rally (e non solo) più amate dagli appassionati di motori.

La Lancia Delta Integrale è una vettura entrata di diritto nella storia dell'automobilismo, grazie alle innumerevoli vittorie (ben 35) ottenute nel Campionato del Mondo Rally, nel quale ha gareggiato dal 1988 al 1993. La Lancia Delta Integrale ha inoltre conquistato tre titoli mondiali piloti (Miki Biasion nel 1988 e nel 1989 e Juha Kankkunen nel 1991) e 5 titoli costruttori. Presentata come Delta HF 4WD nel settembre del 1987 al Salone dell'automobile di Francoforte e ribattezzata poi Delta HF Integrale, quest'auto era caratterizzata da parafanghi allargati, un nuovo disegno di paraurti e minigonne, inedite prese d'aria anteriori e sul cofano motore e cerchi in lega da 15 pollici. Il motore da 1995 cm3 era turbocompresso e dotato di intercooler, in grado di sviluppare 185 CV grazie alla turbina Garrett T3 e ad una nuova gestione elettronica.

Il suo scopo era quello di partecipare (e vincere) al campionato del mondo rally, un obiettivo che la Delta Integrale raggiunse appieno, affermandosi come uno dei maggiori capolavori dell'ingegneria automobilistica italiana di tutti i tempi. L'anno successivo la vettura venne ulteriormente migliorata con un nuovo motore con distribuzione a 4 valvole per cilindro, il che portò la denominazione di Lancia Delta Integrale 16V, una vettura che debuttò nel campionato 1989 al Rally di Sanremo, dove, guidata dal fenomenale Miki Biasion, andò a conquistare una leggendaria vittoria in rimonta su Alex Florio e Carlos Sainz. Nel biennio successivo i successi furono molteplici, in ogni gara in giro per il mondo.

Al termine della trionfale stagione 1991 Lancia annuncia però il suo ritiro dalle corse, decidendo quindi di dare in gestione tutto il materiale del reparto corse al Jolly Club, che già gareggiava nel mondiale rally in veste semiufficiale. Debutta così la Lancia Delta Integrale Evoluzione, totalmente rinnovata soprattutto per quanto riguarda le sospensioni. Pur non essendo un'auto seguita dalla casa madre, è evidente che la Delta rimane così l'auto da battere, ed infatti termina a podio in tutte e dieci le gare, vincendo ben 8 gare. L'anno successivo, pur con Sainz e Aghini al volante, la Lancia Delta non raccoglie quanto sperato, anche a causa dell'introduzione di nuovi regolamenti. Si chiude così la carriera della Delta nel mondiale rally, anche se nel 1995 la Lancia Delta Evoluzione ottiene due vittorie nel campionato rally FIA 2 litri.

Pubblicato il: 2016-12-12 00:00:00 - Autore: Infomotori