Mercedes 190 SL del 1956 restaurata

Mercedes 190 SL del 1956 restaurata da TecnIng
Metti un giorno che ti capita tre le mani un'auto d'epoca, in questo caso una Mercedes 190 SL datata 1956 e ti salta in mente di sistemarla. Le capacità tecniche ce le hai e piano piano inizi il lavoro, nonostante gli amici dicono che ti manca qualche valvola, e non intendono nella cassetta degli attrezzi o in magazzino. Però non li ascolti perché la passione e la determinazione vanno oltre ogni scetticismo.

TecnIng: la stella a tre punte nel cuore
Da quell'auto nasca TecnIng, società padovana specializzata nel restauro di auto d'epoca e nella produzione di pezzi di ricambio per Mercedes d'epoca.
Il presidente, Corrado Benetti, si è laureato nei primi anni ’80 in ingegneria meccanica all'Università di Padova, con una tesi di laurea sviluppata in Aprilia sui motori a 2 tempi da corsa. Sempre per la Casa di Noale ha progettato anche un gruppo termico per il motore Rotax 125. Affascinato dal mondo dei motori e delle gare è spinto a progettare e realizzare propulsori per motoscafi da corsa, per go kart da competizione e per moto da cross. Con gli anni acquisisce notevoli competenze riguardo a tecnologie CAD/CAM e di automazione industriale che gli permettono di diventare consulente di alcuni grossi gruppi industriali del Veneto.

Storia di TecnIng
Nel 1992 inizia per Corrado Benetti un'avventura che avrebbe determinato successivamente la nascita della TecnIng. Nel corso di quell’anno, infatti, Corrado corona uno dei suoi sogni, ovvero quello di possedere una Mercedes 190 SL da restaurare. Non è un grosso esperto di questo tipo di vetture ma le conoscenze tecniche non gli mancano certo; il gusto della sfida è tale da spingerlo ad acquisire dettagliatamente tutte quelle informazioni che in Italia, e forse nel mondo intero, nessuno più aveva sulla storia e l’evoluzione stilistica e tecnologica del modello, raccogliendole nel libro-manuale “190 SL storia e tecnica di un mito” che ogni proprietario di quest’auto reputa un po’ come una bibbia. Nel corso degli anni durante i quali si è sviluppato il restauro non sono mancati momenti non proprio esaltanti, anche dovuti agli amici che, pur riconoscendo l’elevatissima qualità del lavoro in corso, non si vergognano a dargli del matto; però l’entusiasmo è tale che la meta rimane l’unico punto fermo da raggiungere.
Anche l’impegno finanziario lentamente, ma inesorabilmente va oltre ogni più scandalosa previsione, però alla fine il lavoro viene portato a termine e, dopo tre anni, quella Mercedes 190 SL del 1956 torna al suo antico splendore.
Nel frattempo, da tutti i ricambi ricostruiti perché introvabili, prende vita l’idea di produrli in piccole serie per fornirli anche ad altri appassionati come lui, e, perché no, anche alla Mercedes stessa.

Pezzi di ricambio per Mercedes d'epoca
I pezzi di ricambio realizzati e distribuiti dall'azienda padovana sono principalmente destinati alle vetture SL Oldtimer e cioé ai modelli Mercedes 190 SL, 300 SL e Pagoda, non più disponibili presso la rete vendita standard della casa tedesca.
Per la realizzazione dei suoi ricambi, TecnIng si avvale di moderne tecnologie come la stereolitografia, processo di stampa a tre dimensioni, che consente di ottenere un modello geometricamente identico al prodotto finito, utilizzabile come stampo per fonderia. Grazie anche a terzisti specializzati in fusione di varie leghe, tagli al laser e ad acqua e lavorazioni a controllo numerico, la qualità dei pezzi prodotti è apprezzata dall’Italia al Giappone, finanche al Mercedes-Benz Classic Center di Stoccarda. Ottime conoscenze delle proprietà chimiche e meccaniche dei materiali, garantiscono inoltre la longevità degli oltre trecento articoli presenti sul listino TecnIng.
Con la collaborazione di officine specializzate e tappezzerie prestigiose, alla produzione di ricambi si affiancano la realizzazione di kit di interni di assoluta fedeltà, ripristino e revisione di componenti meccaniche od addirittura il restauro integrale della vettura, seguito personalmente e quotidianamente dalla competenza dell’ing. Benetti e dei suoi collaboratori.
La pretesa di perfezione e fedeltà al ricambio originale che da sempre contraddistingue l’operato di TecnIng, unita al fatto di riuscire a riprodurre artigianalmente un prodotto che era industriale, non sempre si sintetizzano in un prezzo banale. Le osservazioni sul costo, avanzate da chi non conosce le tecniche e le problematiche di produzione di particolari sofisticati in piccole serie, lasciano per fortuna il tempo che trovano, visto che quasi sempre, alla fine, gli addetti ai lavori, viceversa, arrivano a stupirsi del risultato.

Pubblicato il: 2016-12-12 00:00:00 - Autore: Infomotori