La Lancia Ardea al “Gran Premio Nuvolari”

Tra le 330 vetture che partecipano al “Gran Premio Nuvolari” 2015 figura anche la splendida Lancia Ardea appartenente alla Collezione Storica Lancia

Oltre 1000 km di strade tra il Tirreno e l’Adriatico, 330 auto partecipanti. Ecco i numeri del 25° “Gran Premio Nuvolari”, manifestazione internazionale per vetture storiche che celebra il talentuoso pilota mantovano. Tra i partecipanti c’è anche la Lancia ardea del 1939 appartenente alla Collezione Storica Lancia.

La prima tappa parte da Mantova, poi, attraverso gli Appennini, si giunge in Versilia, sul Mar Tirreno. La seconda tappa prevede una partenza da Forte dei Marmi e - passando per le bellezze di Toscana, Umbria e Marche - l'arrivo a Rimini, raggiungendo quindi le sponde dell'Adriatico. Infine, la terza tappa parte da Rimini, attraversa le città dell'Emilia Romagna, e si conclude nella città natale di Tazio Nuvolari. La Lancia Ardea nacque grazie alla tenacia di Adele Miglietti, vedova di Vincenzo Lancia, che concretizzò l'idea del marito di riprodurre in scala ridotta 9/10 le linee della gloriosa berlina Aprilia, già accolta con favore da pubblico e critica. Vide così la luce una vettura piccola e maneggevole ma dotata di un design moderno e aerodinamico, che rendeva Ardea parsimoniosa nei consumi e brillante nelle prestazioni, anche grazie al più piccolo motore mai costruito da Lancia: 903 cc e 28 CV, che le garantiva una punta massima di 108 km/h ed un consumo di 7,2 litri di benzina ogni 100 km.

La vettura, lunga solo 3,615 metri, riprendeva le soluzioni tecniche del resto della gamma, come le sospensioni anteriori a ruote indipendenti, le boccole Silentbloc al posteriore ed il cambio a quattro marce a imbocco rapido. Nonostante le dimensioni da "utilitaria", poi, presentava tutte le caratteristiche di eleganza e raffinatezza che connotano da sempre ogni prodotto Lancia: interni in morbido panno, disponibili a richiesta in pelle, una strumentazione completa e altri piccoli e utili accessori come l'orologio e la tendina in raso al lunotto posteriore.

Pubblicato il: 2016-12-12 00:00:00 - Autore: Infomotori