Alfa Romeo 6C 2500 Supersport all’asta in Germania per 680.000 €

La prestigiosa casa d'aste Coys ha dichiarato la Alfa Romeo 6C 2500 Supersport Best in Show dell'ultimo evento svoltosi in Germania. La berlinetta del Marchio di Arese, prodotta nel 1942, è stata valutata 680.000 € per la sua unicità e lo stile che la contraddistinguono.

L’Alfa Romeo 6C 2500 Supersport che vedete nella foto è un modello del tutto particolare, che la rinomata casa d’aste Coys ha valutato intorno ai 680.000 € e nominato Best In Show durante l’ultima esposizione, che ha quindi incoronato la berlinetta di Arese regina dell’evento. L’auto venne prodotta nel 1942, ed il suo fascino riesce ad attrarre collezionisti da tutto il mondo sia per il design del tutto particolare che per la sua unicità, visto i pochi esemplari prodotti a causa della guerra.

6C è una sigla importante per Alfa Romeo che, letteralmente, indica la conformazione del motore a 6 cilindri. Durante la storia del marchio, le 6C sono state disegnate da nomi celebri nel mondo dell’automobile come Pininfarina, Zagato, Touring, Castagna e James Young. Erano i primi anni Venti quando a Vittorio Jano venne commissionata un’auto leggera e prestazionale, con l’intenzione di sostituire le RL ed RM pensate da Giuseppe Merosi.

La Alfa Romeo 6C venne presentata per la prima volta nel 1925, con un motore da 1,5 litri basato sulle impostazioni telaistiche della P2. A seguire, tre anni più tardi, arrivò la versione Sport con distribuzione DOHC. La versione 6C 2500 venne invece introdotta dieci anni più tardi, più precisamente nel 1938: la produzione, ovviamente, subì un crollo durante gli anni della guerra, motivo per cui quest’auto è particolarmente rara.

L’auto in questione è stata consegnata nuova nel settembre 1942 al suo proprietario Italiano, un certo signor Cantalupi. Sopravvissuto alla seconda guerra mondiale, l’attuale proprietario ha confermato che l’attuale stile della carrozzeria Le Mans Berninetta è stato adattato durante i primi anni del dopoguerra, ed è ispirato alla Berlinetta Le Mans Tour del 1938, che ha gareggiato nella classica 24 ore prima della scoppio della guerra.

Presentato in Borgogna con un motore a tre carburatori da 2442 cc, questo esemplare rappresenta piuttosto bene lo stile di Alfa Romeo, che si fregia di un cofano a persiana con cinghie di cuoio e pannelli laterali a scanalature. Gli interni sono semplici ma ben curati, con sedili in pelle marrone e parabrezza schermo diviso.

Che si tratti di un’auto bella quanto particolare non è da mettere in discussione, fa però specie che rispetto alle numerose Ferrari esposte all’asta questa 6C 2500 Supersport valga almeno dieci volte tanto.

Pubblicato il: 2016-12-12 00:00:00 - Autore: Infomotori