Fiat 124 Coupé

La Fiat 124 Coupé (nome completo: Fiat 124 Sport Coupé) è una classica coupé dal sapore sportivo prodotta dalla grande casa italiana dal 1967 fino al 1975

La base meccanica giunge dalla berlina Fiat 124: questa vettura fu uno dei più grandi successi della casa torinese. Fu infatti l’auto da famiglia per eccellenza a cavallo tra anni ’60 e ’70. Nacque nel 1966 per soddisfare le crescenti esigenze della piccola borghesia del boom economico.

La vasta fortuna commerciale della Fiat 124 Spider fu sufficiente a far scattare il semaforo verde per ben due derivazioni sportive: la Fiat 124 Spider e la 124 Coupé protagonista di questo articolo. La Fiat 124 Coupé fu progettata all’interno del Centro Stile Fiat dall’ingegner Felice Mario Boano, uno dei nomi più importanti nella storia dell’automobile italiana.

La Fiat 124 Coupé si distingueva per l’eccellente abitabilità: quattro posti veri. Disponeva di quattro propulsori a quattro cilindri caratterizzati dall’architettura bilatero. La cilindrata andava da 1438 a 1756 centimetri cubi. La variante da 1438 centimetri cubi raggiungeva una potenza di 90 cavalli. Il cambio era un manuale a quattro marce con frizione monodisco a secco. La massa a vuoto di appena 960 kg e la trazione posteriore garantivano un comportamento stradale brioso.

La seconda serie della Fiat 124 Coupé, introdotta nel mercato nel 1969, si distingueva per le notevoli modifiche estetiche. I fari anteriori da due divennero quattro, non più sporgenti ma affogati all’interno della calandra: un look molto moderno per l’epoca.

La terza serie debuttò nel 1972 e rimase in produzione fino al 1975. Prese la denominazione CC e venne nuovamente rivista nel frontale, caratterizzato da abbondanti cromature. Notevole balzo evolutivo anche per la coda della vettura, dove troviamo una nuova configurazione dei fari posti ai margini della carrozzeria.

Pubblicato il: 2016-12-12 00:00:00 - Autore: Infomotori